Fonti del Clitunno

Categoria Archeologia Categoria Storia Categoria Natura

Cantate da Giosuè Carducci nel 1876, segna l'inizio del corso di un subaffluente del Tevere e lungo sessanta chilometri. Luogo sacro in età romana, quando ospitava un tempietto dedicato a Giove (successivamente distrutto, ricostruito in età longobarda e oggi Patrimonio Unesco) ed era teatro di una festa in suo onore che si svolgeva nel mese di maggio. L'atmosfera bucolica che vi si respirava spinse molti poeti antichi a dedicare alle fonti dei componimenti: tra questi, Virgilio nelle Georgiche.

VISITA LE ATTRAZIONI PIÙ VICINE